C Silver – 25^ giornata

CVD Basket Club – Pall. Molinella 67-53

(15-15, 32-32, 50-40)

CVD: Ballanti ne, Dawson 7, Trois 4, Masetti, Sighinolfi 17, Penna 8, Skocaj 6, Fuzzi ne, Taddei 8, Santilli 7, Falzetti 8, Lelli 2. All. Lanzoni, 1° Ass. Salvarezza

Molinella: Guazzaloca 10, Brandani 11, Ranzolin 6, Zuccheri 8, Frignani 5, Frazzoni 6, Capobianco, Lanzi (K) 5, Ramini 2, Regazzi. All. Baiocchi, 1° Ass. Turrini, 2° Ass. Radogna

Arbitri: Ragone V. (BO) – Dargenio (MO)

Segnapunti: Murrone M. (BO)

Cronometrista: Cocchi G. (BO)

24 secondi: Aparo M. (BO)

 

07.04.2018, Palazzetto Cabral, Casalecchio di Reno (BO) – Molinella ha il mal di trasferta: lontano da viale della libertà fatica a trovare il giusto spartito, se poi incontra una squadra come il Cvd –  che fa dell’aggressività e della durezza il suo credo – allora si fa notte fonda per i ragazzi di coach Baiocchi.

Dopo la batosta di Casalecchio (che riesce anche a ribaltare il -7 dell’andata), i rossoblù ora hanno due appuntamenti casalinghi in 4 giorni (con Santarcangelo e Olimpia Castello)  per rimettere in sesto classifica e morale, sapendo che sia playout che playoff sono a soli 2 punti.

La cronaca

Molinella parte bene con capitan Lanzi a segnare da 3 punti, mentre il Cvd cerca canestri da vicino; Taddei fa la voce grossa contro uno spento Regazzi, e ben aiutato da Dawson e l’ex Sighinolfi porta avanti la sua squadra. Molinella fatica ad avvicinarsi al canestro, ma grazie all’energia del rientrante Zuccheri, unito  alla buona percentuale dalla lunga distanza con Guazzaloca e Frazzoni, gli ospiti ritornano a contatto fino al 16-16 di fine primo periodo.

Nel secondo quarto il Cvd alza ancora di più l’intensità: entrano Penna e Falzetti e i contatti si sprecano, con gli ospiti che faticano a contenere l’energia dei padroni di casa; i rossoblù, però, trovano maggiore fluidità e circolazione di palla nei minuti centrali: Ranzolin, Ramini, Brandani e ancora Guazzaloca da 3 punti portano Molinella sul +5, prima che ancora Sighinolfi impatti a quota 32 dopo 20′ di gioco.

Ci si aspetta una reazione, ma dagli spogliatoi ritorna una squadra poco combattiva, che trova la via del canestro ma concede anche tanti punti facili alla truppa di coach Lanzoni. Dal 36 pari è un break di 10-0 firmato da Sighinolfi e Dawson, parziale che crea la frattura definitiva. Molinella si incarta, involve, smette di passarsi la palla e inizia con le lamentele inutili – seppur comprensibili – verso gli arbitri. Difensivamente Molinella non c’è: non comunica, subisce contropiedi banali e concede rimbalzi determinanti, permettendo al Cvd di capitalizzare al massimo i secondi tiri.

Nell’ultimo quarto coach Baiocchi prova la carta del quintetto dinamico con Ramini da 5 e la zona 3-2, ma la concentrazione continua a mancare, così come la cattiveria agonistica per riaprire una partita del genere. I rossoblù si portano più volte sotto la doppia cifra di svantaggio senza mai impensierire realmente il Cvd, che porta a casa una vittoria determinante.

 
Molinella Media Staff