Coppa Ferrari – 2° Turno

Pall. Molinella – VSV Imola 62-88

(14-30; 32-47, 47-66)

Molinella: Guazzaloca 5, Brandani 14, Spisni, Menna 3, Checcoli 5, Ranzolin 11, Frignani, Frazzoni 2, Capobianco 14, Lanzi (K), Regazzi 2, Ramini 6. All. Baiocchi, 1° Ass. Turrini, 2° Ass. Radogna

VSV: Dalpozzo, Dal Fiume 12, Boero 15, Nucci 24,  Creti 2, Casadei 9, Murati, Ranocchi 5, Sangiorgi 9, Zytharyuk 12. All: Tassinari

 

23.09.2017, Palazzetto dello Sport, Molinella (BO) – Secondo turno di Coppa Ferrari senza storia sul parquet di Viale della Libertà: Molinella in fiducia e in forma che viene dalla bella vittoria contro Guelfo, Imola corazzata da C Gold molto alta, che cerca immediatamente di imporre il proprio ritmo alla gara.

E infatti così è, con Imola che aggredisce i palleggiatori molinellesi con raddoppi molto alti, intercettando una marea di palloni e volando in contropiede con i velocissimi esterni a disposizione di coach Tassinari.

Il primo quarto vede Molinella attestarsi sul -16, in difficoltà nella costruzione dei giochi vista l’organizzazione e l’intensità difensiva ospite, da cui ne traggono beneficio Nucci e Boero, pericolosissimi e attivissimi per i gialloneri ospiti.

Nel secondo periodo Molinella aggiusta quello che non va: difesa meno vulnerabile, limitate le palle perse e un lento rientro in partita, che restituisce fiducia agli uomini di Baiocchi. Fiducia, però, incrinata da un colpo volontario e violento di Zytharyuk ai danni di Regazzi: il #14 molinellese resta a terra nella lotta a rimbalzo, venendo poi trasportato dai sanitari intervenuti all’ospedale di Bentivoglio per accertamenti. In un amen, però, Molinella ritorna sul -15, nonostante gli sforzi profusi per rientrare fino a -7.

Negli spogliatoi gli animi sono differenti: Imola è determinata a prendere il largo, mantenendo il cospicuo vantaggio già acquisito, mentre Baiocchi cerca di scuotere i suoi, per farli rimanere in partita e onorare l’impegno fino alla fine. Il terzo periodo si apre così con una buona reazione da parte dei padroni di casa, ma la precisione al tiro e la maggior qualità degli ospiti ha allargato il divario, per un ultimo periodo senza ormai più storia, con gli ultimi 5 minuti utilizzati da Baiocchi per ruotare i suoi under Menna e Spisni, evitando così altri infortuni in vista dell’esordio in campionato (domenica 1/10 ore 19:00, in casa contro la SG Fortitudo).

 

Molinella Media Staff